Come organizzare un Afternoon Tea di Primavera

La Primavera si avvicina, le giornate ormai sono più lunghe  e luminose, sbocciano gemme e primi fiori, l’aria ha un profumo diverso. Si, la mia stagione preferita è alle porte, e come festeggiarla al meglio se non con un afternoon tea di primavera?

Voglio darvi alcune dritte su come organizzarlo.

Cominciamo dal menu, in ogni afternoon tea che si rispetti non possono mancare i sandwiches, i classici intramontabili sono quelli al cetriolo. Nella loro ricetta originale si preparano con burro e cetrioli freschi tagliati sottili e conditi con sale e aceto, ma io preferisco la versione alleggerita, con formaggio cremoso al posto del burro e senza aceto. Ma un solo tipo di sandwich non basta, per la bella stagione sono ottimi anche roastbeef e crescione, pesce spada affumicato e insalatina, pere e rabiola, pollo arrosto, scaglie di mandorle e mela verde croccante. Altre ricette salate posso essere i tortini salati, ottimo quelli ai fichi, prugne o mele abbinati a formaggi o anche delle piccole quiches alla pancetta. Preparate piccole porzioni, in modo da non risultare troppo difficoltoso mangiarle.

Come seconda portata degli scones sono la regola, potete prepararli semplici oppure arricchiti dalla frutta di stagione o dal cioccolato. Abbinate sempre clotted cream (introvabile da noi, ma potete prepararla montando 50% panna e 50% mascarpone fino ad ottenere una crema morbida e vellutata) a marmellate alla frutta. La classica marmellata è quella alle fragole, ma io amo anche fragole e earl grey, fragole  e petali di rosa, oppure ciliegia, lampone, zenzero e pere, insomma abbinate la marmellata allo scone che avete scelto di preparare.

Terza portata, dolcetti vari come biscotti e piccoli cupcakes, oppure per preparare il palato al gran finale optate per una crema cotta, una mousse o bavarese. Sono ottime le creme aromatizzate al tè come quella all’earl grey o al gelsomino (ricetta qui) da abbinare a dei biscotti aromatizzati ai petali di fiori come i biscotti alle rose tipicamente primaverili (ricetta qui).

Quarta portata, la TORTA! Il menu tradizionale prevede torte come la Victoria Sponge cake, farcita con panna e marmellata oppure crostate di crema con fragole e lamponi, ma io opto sempre per una charlotte, è un dolce bellissimo, di grande effetto e potete prepararlo in svariati gusti. Io amo molto la charlotte alle rose e lamponi, yogurt e mirtilli oppure vaniglia e matcha da decorare con tante fragole fresche e piccoli boccioli di rose o peonie fresche.

Per conoscere ricette ed altri consigli provate a leggere questo articolo.

 

castelbarco5

castelbarco4

Passiamo alla tavola, in primavera dovete puntare sui fiori, quindi potete scegliere fra tovaglie e copri tavolo bianchi o avorio di cotone ricamato, lino o pizzo, da abbinare a tovaglioli floreali e colorati (in tessuto, non di carta, al limite ponete alcuni tovaglioli di carta di fianco al tavolo, ma per favore NON servite un afternoon con fazzoletti di carta), oppure scegliere tovaglie floreali con ricami o disegni di rose e fiori da abbinare a tovaglioli di cotone e lino bianchi o avorio.

Come centrotavola un bel vaso ricco di fiori freschi oppure piccoli bouquet di rose, peonie, camelie e tulipani.

Ogni commensale avrà bisogno di:

tazza con doppio piattino, uno come sotto tazza ed uno per le portate

un piatto extra in caso si voglia distinguere la portata salata da quella dolce

una forchettina, un cucchiaino, un coltellino da burro

ciotoline per clotted cream e marmellate se queste vengono servite in ciotole separate o porta marmellata

un bicchiere o calice se servite anche lo spumante a fine pasto

per ogni tavolo sarà necessaria una teiera di porcellana o argento

Ed il tè? La parte più importante è la scelta dei tè da abbinare, nella maggior parte delle sale da tè Vi chiederanno di sceglierne una tipologia ma io amo abbinare tè diversi a portate diverse, ma se dovesse risultare troppo complicato usate un tè nero per i salati, usate il Lapsang se servite sandwiches dal sapore affumicato oppure un Darjeeling se optate per sapori più freschi e delicati. Mentre per i dolci scegliete un tè verde, magari profumato, oppure un oolong di bassa ossidazione che ben si abbina a varie tipologie di dolci e frutta. L’abbinamento dei tè alle portate dipende dai vostri gusti ovviamente.

Bene ora sapete proprio tutto e per finire, un pò di galateo, se volete essere impeccabili con i vostri ospiti leggete qui tutte le regole del galateo Britannico del tè!

Buon afternoon tea a tutti!