Golden Honey Jin Jun Mei- Wuyi shan

Questo tè rosso di Wuyi, cresce nei pressi di Tongmu, zona montuosa che non supera gli 800 metri circa, e dove fra boschetti di bambù e alberi di aranci selvatici, crescono anche alberi e arbusti antichi di Camellie, questi alberi hanno fra i 100 ed i 150 anni e con le loro foglie si producono tè meravigliosi. Una volta all’anno, in primavera, questi arbusti antichi producono germogli molto carnosi, grandi e lanuginosi, che vengono raccolti a mano per produrre questo tè rosso, composto di soli germogli e che ormai in Cina è divenuto una celebrità sfiorando prezzi altissimi e dando vita a una folle corsa alla ricerca del miglior e originale jin jun mei.

Spesso viene detto honey jin jun mei proprio a causa del suo straordinario aroma mielato, ricorda un miele di montagna molto intenso e zuccherino, una dolcezza invadente che sfiora toni maltati, di longan e di patata dolce. Una lieve nota floreale di fiore di vaniglia, il profumo di un cornetto appena sfornato, con note di lievitazione e di farina, un piccolo finale di agrumi canditi. Ma la nota maggiormente interessante che mi ha conquistata in questo tè, è un aroma difficilmente riscontrabile, la banana, si è una banana caramellata quasi flambé (e questo lo rende l’abbinamento perfetto per un cioccolato Equador National Arriba Fino de Aroma). Il suo nome significa sopracciglia dorate e si intuisce il motivo, e come molti tè tradizionali di Wuyi regge molto bene la stagionatura, anzi con il passare del tempo, se conservato in modo opportuno, accresce il suo Cha Qi e gli aromi mielati diventano maggiormente intensi e morbidi.

Questo tè fa parte della collezione speciale di Wuyi, tè prodotti artigianalmente da una famiglia contadina di Tongmu, lo trovate in negozio ovviamente.

Per avere tutte le info seguite La Finestra sul Tè su Facebook.