Hunan Pre Qingming

La festa di Qingming è detta anche Festa della Luminosità Pura o Festa della Luce Chiara o anche Giorno degli Antenati. La festa cade fra il 4 e il 5 aprile ossia 104 giorni dopo il solstizio d’inverno, la festa si festeggia a Taiwan, Macao e Hong Kong, Vietnam e Malesia ed in Cina ovviamente, anche se la festa è stata re-instaurata ufficialmente nella Repubblica Popolare Cinese  nel 2008.

qingm-shanghe-1024x471

Tradizionalmente durante questa festa le famiglie fanno visita alle tombe degli antenati pulendole ed offrendo cibo, tè, vino, bacchette e banconote di carta. Ma la festa della luminosità ha un significato importante anche nella cultura del tè, infatti il tè raccolto prima della festa viene considerato il più pregiato in Cina. Le foglie sono più tenere, piccole e dal sapore delicato. Il mio Qingming di quest’anno è un tè rosso golden tips prodotto nello Hunan e raccolto a marzo, è un tè molto particolare perché proviene da una antica piantagione da poco risistemata, che a quanto pare risale ai tempi della dinastia Qing.

Le foglie sono riccioli luminosi, foglie lunghe ed intere, ricordano dei boccoli arricciati. Il profumo ricorda molto il gianduja, cacao e nocciole tostate con tocchi di miele di castagno e castagne arrostite. Successivamente in bocca esplodono sapori quali la noce moscata, un pizzico di pepe e di acidità e quasi impercettibile in fondo al sorso il sapore unico della lanugine il cui profumo inebria il naso.

I fondi i infusione rivelano foglie brune, aranciate e altre più verdi e meno ossidate, ma la cosa che stupisce di questo tè è sempre il suo profumo unico di cioccolato gianduja, il legno bagnato, la melassa scura ed un tocco di affumicato e torbato. Il liquore denso e un pò torbido è morbido, buona persistenza in bocca con finale fruttato di prugne, albicocche e giuggiole mature. Mi ricorda alcuni tè rossi di Guizhou o Sichuan.

Nella seconda infusione, che io preferisco, sento le nespole, le amarene, i fiori di mimosa e la loro nota piccante e la linfa di betulla. La seconda infusione, così secca e sapida mi conquista. Anche per quest’anno ho finito il mio pre qingming, spero in una nuova emozione il prossimo anno!

Along-the-River-During-Qingming-Festival-Silk-Painting

 

 

 

2 Commenti

  • giugno 24, 2015

    Il Duca di Baionette

    Foglie pre-infusione davvero belle! E che colore luminoso nel liquore!
    Come mai questo cambio di profumi così netto dalla prima infusione, più “tostata”, e la seconda, più “fruttata”? A cosa è dovuto?

  • giugno 30, 2015

    Nicoletta Tul

    Sinceramente non so se sia dovuto alla lavorazione o altro, è come se le due anime di questo tè si esprimessero nelle due infusioni.