Il Kindoju Temple e le case da tè di Sen-no Rikyu

Il tempio Kindoju a Kyoto accanto al famoso quartiere delle geishe, Gion, ed al Kyomizu Dera, è uno dei templi Zen più belli del Giappone.
L’immagine occidentale dei monaci Zen è decisamente fuorviante, in realtà sono dei milionari, cattivissimi e sanguinari, ma decisamente eleganti ammettiamolo, ed in questo tempio ne incontrerete molti mentre prendono un matcha sotto al portico di un grazioso giardino.

Ma il vero motivo della mia visita al tempio è che la cima della collina ospita due capanne da cha no yu trasferite qui 400 anni fa dal castello di Kyoto e progettate proprio da lui, Sen-no-Rikyu il grande maestro del tè Giapponese, colui che codificò i sette principi essenziali e le regole della cerimonia del tè.
Queste capanne vennero costruite per la casa imperiale e si trovavano in zone diverse del castello, mentre ora sono collegate da un piccolo portico di legno.

Lo stile, ovviamente, è essenziale, semplicissimo e richiama la “raffinata povertà” tanto amata da Sen-no-Rikyu, non ci sono mobili, l’arredamento è dato da giochi di luce che in inverno o in estate creano ombre diverse che penetrano le pareti di carta di riso.
A giudicare dall’espressione della custode delle capanne (elegantissimamente Zen) questi luoghi sono la quintessenza della serenità.

Alla prossima!