Immagini Giapponesi – gli infiniti torii del monte Inari

L’ingresso di questo mastodontico santuario Shintoista è protetto dalle volpi, messaggere degli dei, venerate come divinità e temute in quanto hanno il potere di possedere le anime degli uomini.
La chiave in bocca alla volpe simboleggia la chiave del magazzino del riso, questo santuario infatti è dedicato alla divinità del riso e del sakè.
Quattro chilometri di sentieri coperti da rossi torii portano fino alla cima della montagna Inari, fra boschi di bambù, ciliegi, abeti, ume e cipressi, un’impresa faticosa ma dalla bellezza struggente.

3 Commenti

  • maggio 15, 2012

    Alberto

    Ma in totale quanti sono? E cosa simboleggiano gli ideogrammi sule colonne?

  • maggio 16, 2012

    Anonymous

    illustrazione commendabile, articolo apre una vista oltre confini culturali

  • maggio 18, 2012

    la signora delle camelie

    Mi hanno spiegato che le scritte sono preghiere e sono visibili solo se li percorri mentre torni indietro, verso l’entrata del santuario, quindi dalla cima del monte (che rappresenta la fine del percorso) verso l’inizio del percorso a valle. I torii sono diverse migliaia e vengono spesso cambiati perché il legno marcisce, sono quattro chilometri di percorso coperto da torii che rappresenta una graduale purificazione fino ad arrivare alla cima della montagna.