Jasmine Milk Tea e Jasmine Milk Mousse

Il latte è un’aggiunta solo da tè nero?

In realtà in origine il tè arriva in Europa come tè verde e quindi le prime aggiunte di latte si fanno nel tè verde. E’ ovvio che un buon tè verde così come un buon tè nero viene altamente mortificato da qualsiasi aggiunta, ma spesso aggiungere latte o panna fa parte delle tradizioni locali e tribali d’Asia e sia in Cina che a Taiwan e Malesia spesso si aggiunge latte nel tè verde al gelsomino. E’ un modo completamente diverso di berlo, ma dopo il mio iniziale scetticismo la curiosità ha avuto la meglio… ed ecco quindi il mio Jasmine Milk tea!

Per prepararlo usate tè al gelsomino di buona qualità, un tè bianco Bai Mu Dan al gelsomino ad esempio o delle perle di giada, non usate i tè verdi con aroma artificiale di gelsomino che renderebbero davvero sgradevole l’infusione. Un Jasmine Jin mai sui forse è un pò troppo pregiato, ma si trovano alternative di livello lievemente più basso comunque ottime.

 

Per sentire il sapore del tè, optate per un’infusione forte, se usate tè verde al gelsomino vi basteranno 5 grammi per tazza, 8-9 grammi se usate il tè bianco al gelsomino. Acqua a 80°C, cinque-sei minuti di infusione nel primo caso, otto-dieci minuti di infusione nel secondo. Sciogliete nel tè ancora caldo lo zucchero di canna bianco (quello scuro o il muscovado hanno un sapore troppo intenso che copre l’aroma del tè), vi basta una zolletta o un cucchiaino per 400 ml di tè. Montate a parte (con il monta latte o con un piccolo frustino da latte) 100 ml di latte fresco  caldo ed unitelo a 400 ml di tè dolce.

Il jasmine milk tea è ottimo anche freddo, preparato nello stesso modo ma poi shekerato con ghiaccio e servito in bicchieri ben freddi. Se preferite “mangiarvelo” ecco la ricetta di una mousse a base di latte e tè al gelsomino.

p_0866

JASMINE MILK MOUSSE

Per sei tazzine

10 grammi di tè al gelsomino

180 ml di latte fresco

50 grammi di zucchero

220 ml di panna fresca

8 grammi di gelatina in fogli o in polvere

Ammollate in acqua fredda la gelatina o se usate quella in polvere mescolatela con due cucchiai di acqua calda. Portate al bollore il latte con lo zucchero, aggiungete le foglie di tè e fate riposare per 15 minuti. Assaggiate l’intensità del tè allo scadere del tempo, se lo preferite più forte fate riposare altri 5 minuti. Filtrate il latte scartando le foglie e riscaldatelo, aggiungete la gelatina sciolta o i fogli di gelatina ben strizzati. Quando il latte si sarà raffreddato ed inizierà lentamente a rassodarsi (potete tenerlo in frigo per 10 minuti) montate la panna fresca ben fredda ed aggiungetela al composto con una frusta a  mano.

Versate la mousse nelle coppette e tenete in frigo per 4 ore. Decorate con bacche di goji ammollate in acqua.

La dolcezza e cremosità della panna si sposa divinamente con l’intenso ed aromatico gelsomino, ve ne innamorerete!

Buon tè a tutti!

p_0868