Matcha Jelly Parfait

Fantastica idea estiva, questa gelatina fresca e verstile non aumenterà la temperatura della vostra cucina nemmeno di mezzo grado perché per prepararla basterà scaldare latte e acqua ed il gioco è fatto.La gelatina al matcha è un dolce molto usato in Giappone da aggiungere a mochi di riso e anko ossia la composta di fagioli di soja, si può aggiungere al gelato od alla frutta e si può preparare con o senza latte.
A me piace il gusto del latte ma se preferite un effetto trasparente e lucido usate solo l’acqua.

MATCHA_JELLY_PARFAIT_cucchiaio

Per la gelatina:
due cucchiai di buon matcha setacciato
120 grammi di zucchero (o di più se preferite)
150 ml di acqua
240 ml di latte o latte di soja
14 grammi di gelatina ( aumentate la dose se volete una gelatina meno cremosa e più rigida)
per decorare: lamponi, fragole, cuori di zucchero di palma e nata de coco

Sciogliete lo zucchero nel latte scaldandolo a fuoco lento ma senza portarlo al bollore.
Ammollate la gelatina in acqua e strizzatela, aggiungete la gelatina al latte caldo e fate sciogliere.
Nel frattempo preparate un maccha con l’acqua a 65°C circa e la polvere di maccha, create una spuma leggera ed unitela al latte.
Fate riposare per qualche minuto e poi versate in una teglia quadrata che avrete bagnato precedentemente.
Fate riposare in frigo per almeno 4 ore.
Tagliate la gelatina a pezzetti e preparate un parfait usando lamponi o altra frutta e per dare dolcezza e freschezza piccoli cuori di zucchero di palma e cubetti di polpa di cocco fresco sotto sciroppo
(entrambi reperibili nei negozi etnici sotto sciroppo).

MATCHA_JELLY_PARFAIT_coppa

E’ un modo freschissimo di godersi il maccha in estate.
Provatelo!

2 Commenti

  • settembre 24, 2013

    Anonymous

    Ciao, ci sarebbe un’alternativa al matcha? Perchè a PD, nel negozio dove di solito compro il tè, è molto costoso :(
    Luca

  • settembre 25, 2013

    la signora delle camelie

    Il matcha è costoso ma ti permette di sbizzarriti in moltissime preparazioni ed è davvero difficile sostituirlo, puoi fare un’infusione di tè verde nell’acqua e poi seguire la ricetta senza il matcha, il problema è che il tè verde infuso in cottura tende a diventare amaro e perde parte del suo sapore mentre il matcha rimane sempre perfetto. In commercio a volte si trovano foglie di sencha in polvere che costano un pò meno.