Nagasaki – la città dei gatti e delle ortensie

Nagasaki è la città giapponese che ho amato di più, così lontana ed isolata dal resto del paese, in fondo così poco giapponese. Una città che vuole dimenticare il suo tragico passato con lo scoppio della bomba atomica, ma che invece vuole rimembrare un altro glorioso passato, a cavallo fra la fine del 1500 ed il 1600 quando Nagasaki era il grande porto del Giappone dove approdavano navi portoghesi, olandesi e cinesi.

Durante i due lunghi secoli di isolamento del paese, Nagasaki era l’unica città che poteva avere contatti con l’estero e questa caratteristica si riscontra ancora fra i visi della gente, nella lingua e nella cucina.
Su una delle molte colline che abbracciano la città c’è un magnifico bosco con alberi antichissimi e lapidi avvolte dalle glicini, dove riposano i defunti e mentre cammino in questo magico mondo che sembra disegnato da Myazaki penso che vorrei riposare qui, sotto le fronde di questi alberi secolari dove la natura riprende possesso dell’uomo e noi ridiventiamo parte di questa meravigliosa natura.

Il fiore di Nagasaki è l’ortensia Hydrangea detta Otaksa dal nome della moglie giapponese di un medico tedesco venerato nella città come colui che portò la medicina moderna nel paese. Il medico scoprì il fiore e lo chiamò con il nome dell’amata consorte. Ma in questo periodo le ortensie sono in fiore e la loro bellezza rende questa magica città ancora più affascinante.
Alla prossima!

3 Commenti

  • giugno 26, 2012

    iulia lampone

    Che meraviglia! Ho pensato anch’io alle rappresentazioni di Miyazaki vedendo le foto del cimitero! Come sempre è tutto incantevole, davvero.

    un caro saluto

    ps. ne approfitto per chiederti: che tu sappia la lupicia ha per caso una sede in europa che vende online? Non me la sento proprio di ricevere spedizioni extra ue date le mie ultime brutte esperienze con la dogana!

  • giugno 26, 2012

    la signora delle camelie

    Grazie carissima…. Purtroppo la Lupicia ha sedi in Giappone, USA, Australia e Taiwan. Quindi sono sempre spedizioni internazionali. Non ho mai ordinato on line con la Lupicia ma l’ho fatto più volte con la Ippodo ed altre aziende giapponesi e sono sempre state efficienti e veloci. Buona fortuna!

  • giugno 26, 2012

    iulia lampone

    Eh immaginavo! Ti ringrazio cara per la pronta risposta!

    un abbraccio :)