PAMELO PU’ER

Il pu’er è un tè dalle mille virtù, di come viene prodotto e della sua storia ne ho parlato qui e dei suoi effetti benefici (vedi abbassa il colesterolo cattivo, ecc…) ne ho già parlato qui.
A volte il pu’er viene abbinato a fiori di crisantemo bianchi o gialli o altri fiorellini dolci che servono a smorzare il suo carattere deciso. Ma uno dei modi che io trovo più gradevole di aromatizzarlo è addolcendolo con una nota agrumata.
No, niente panico,non ci metto il limone.

Il pamelo pu’er è un tè che viene fatto invecchiare dentro il pamelo appunto, ossia un piccolo arancio originario del Sud Est Asiatico.
Il pamelo viene inciso sulla cima, svuotato della polpa e successivamente il tè viene inserito all’interno dell’agrume chiuso poi con il coperchio del frutto.
Il frutto viene fatto asciugare e successivamente invecchiare in cantine umide.
Un frutto grosso (pomelo) può essere lasciato ad invecchiare fino a vent’anni.
Questo tè durante l’invecchiamento si impacca un pò, quindi sono necessarie più infusioni per far dividere le foglie completamente.
Io faccio fino a tre infusioni.

Il profumo del pamelo è intenso ma in bocca la nota agrumata si sente solo alla fine, dopo le classiche note di terra umida e di sottobosco tipiche del pu’er.
Un cucchiaino scarso per tazza, acqua a 95°C per 3,5-4 minuti.

Il colore è aranciato chiarissimo, il sapore morbido e rotondo.

DSC02920

Bevuto di prima mattina, per chi come me si sveglia sempre col mal di gola, è una panacea. Bevetelo caldo, vi toglierà il fastidio della gola infiammata.

Ho scoperto un abbinamento insolito ma azzeccatissimo: Pu’er+patata dolce.
Ebbene si la patata dolce americana si abbina perfettamente al pu’er, è un abbinamento molto country devo ammetterlo ma mi piace.

Una colazione super energetica.

Sweet potato tart (da una ricetta di Martha Stewart)

Ingredienti:

PER LA BASE
12-15 biscotti digestive (dipende da quanto grande è il vostro stampo da torta)
4-5 cucchiaini di burro fuso
2 cucchiai di zucchero
pizzico di sale
un cucchiaino di zenzero in polvere

Unite i biscotti tritati con gli altri ingredienti a premete l’impasto sul fondo e sui bordi della teglia.
In alternativa potete usare una base brisée o frolla già cotta.

PER LA CREMA
100 gr zucchero
una tazza e 3/4 di patate dolci schiacciate (cotte al vapore sbucciate e passate al colino)
una cucchiaino di succo di limone
un cucchiaino di zenzero in polvere
un cucchiaino di cannella
pizzico di sale
semi di mezza bacca di vaniglia
3 uova
125 ml di panna fresca

Mescolate uova e zucchero in una crema spumosa e chiara, aggiungete le patate, vaniglia, spezie, sale, panna e limone.
Versate il ripieno nella crosta di biscotti ed infornate il tutto per 45-50 minuti a 160°C.
Lasciate riposare per 2 ore prima di tagliarla.
Si conserva in frigo per qualche giorno.
Servire con panna fresca montata a piacere.

Buon tè a tutti!