Peach Jelly per un Buon Anno

Le pesche sono un simbolo di prosperità, fortuna e salute. In Asia si offrono agli ospiti e sono famosi i dolci a base di semi di loto modellati a forma di pesca. Mi avete chiesto in molti la ricetta di questo peach jelly, che ho servito all’ultimo tea party Giapponese di primavera, io ve lo propongo come dolce per augurarvi buon anno.

La ricetta può essere usata con varie tipologie di frutta, mango, albicocche, lamponi, fragole e mandarini, basta regolare la quantità di zucchero in base al frutto scelto e ai vostri gusti.

250 grammi di pesca bianca o polpa di altri frutti

2 cucchiai di zucchero + 1 cucchiaio di miele

due cucchiai di succo di limone

mezza bacca di vaniglia

3 grammi di gelatina in fogli, oppure 2 gr agar + 2 gr arrow powder

Se la frutta è ben matura vi basta frullarla con la polpa di vaniglia, se invece è ancora acerba, cuocetela in padella con pochissima acqua, lo zucchero e il miele e la vaniglia fino a renderla tenera (5 minuti). Ammollate la gelatina in acqua fredda (30 ml), scaldate l’acqua con la gelatina, aggiungete lo zucchero e il miele, e una volta ben sciolta versate nella polpa frullata. Se preferite usare l’agar agar vi consiglio di scioglierlo in 50 ml di acqua calda e poi aggiungerlo alla polpa. Siccome la texture di questo dolce deve essere leggera e molto morbida è importante usare poca gelatina; l’agar tende a indurirsi molto e quindi è importante mescolarlo alla polvere di arrow che dona cremosità e rende meno denso il peach jelly. Ora versate nei vasetti, sistemate in frigo e attendete qualche ora. Vi consiglio di gustare il peach jelly con dell’oolong all’osmanto che ne ricorda i profumi e la dolcezza e poi è il tè delle feste!

Buon Anno a tutti ed a presto con un nuovo anno all’insegna di nuovi tè!